L’Agenzia europea per i medicinali è l’agenzia comunitaria dell’Unione europea per la valutazione dei medicinali creata con lo scopo di ridurre il costo (circa 350 milioni di dollari l’anno) che le aziende farmaceutiche devono sostenere per ottenere le approvazioni dei farmaci separatamente dall’autorità di ciascuno Stato membro unitamente a quello di ridurre il rischio che gli Stati alterino la libera concorrenza di quelli già presenti sul proprio mercato.

Ha sede a Londra. Con l’uscita della GB dall’Europa, l’EMA dovrà traslocare.

Venezia è una città che ha bisogno come il pane di insediamenti di questo tipo, ad alto contenuto intellettuale, scientifico e politico.

Portare a Venezia l’EMA vuol dire portarvi una agenzia con un giro di interessi, persone, business di altissima caratura. Bisogna però che Venezia ed il Veneto confezionino un’offerta allettante, perché Venezia notoriamente offre molti problemi. Bisogna elaborare un progetto concreto che indichi la possibile sede in relazione al bisogno, e questo potrebbe essere il contributo.

D’altra parte Venezia è una città che attrae ed ha un aeroporto con importanti comunicazioni con tutta Europa.

Quindi i politici nostri si debbono dare da fare. Senza indugi.